Avengers: Age of Ultron Parte I - iMasterArt

Avengers: Age of Ultron Parte I

Premessa

Avengers – Age of Ultron è un prodotto d'intrattenimento mirabile dal punto di vista tecnico, ma che mai, sarebbe potuto nascere in Italia. E’ innegabile, infatti, come l'industria dell'intrattenimento rappresenti per l'Italia poco più di un hobby molto costoso. Tale consapevolezza, però, è solo un velo leggero che copre un problema di fondo ben più radicato e da attribuire ad una mentalità ancora troppo retrograda e decisamente poco moderna: in Italia non esiste il concetto di “collaborazione tra aziende”.

Nessuno dei capolavori d'intrattenimento digitale realizzati negli ultimi anni, avrebbe visto la luce senza un'assidua e profonda collaborazione tra i più rinomati studi di produzione, basti pensare a serie come: Transformers, Harry Potter, Il Signore degli Anelli e non ultima la saga Disney/Marvel.

La complessità tecnico/artistica necessaria a sviluppare film di tale portata, non può essere sostenuta autonomamente da nessuno studio di produzione.

Fuori dai confini italiani hanno così compreso che la collaborazione tra aziende è il vero valore aggiunto. È frequente trovare tra i credits di un film, aziende come ILM e Digital Domain, Framestore e Double Negative... colossi solo apparentemente in competizione per lo stesso mercato.

Al contrario, in Italia, siamo ancora ben lontani dall'assorbire gli insegnamenti e l'esempio che ci offrono paesi come Regno Unito e Stati Uniti. Basti pensare che nella sola area di Londra, sono situate circa 500 aziende che si occupano a vario titolo di animazione e VFX.

Con queste premesse, la mancanza di fondi e investimenti per l'industria dell'intrattenimento, è solo la classica scusa che spinge via qualcosa di molto importante: la qualità.

Il percorso che porterà le aziende italiane ad evolversi, a vedere nella collaborazione il passaggio obbligato al fine di creare prodotti migliori, è ancora lungo e in salita.

Come tutti i cambiamenti, necessita di una rivoluzione culturale, di una metamorfosi radicale della mentalità.

La comicità

Avengers – Age of Ultron, non è certo il classico film che può essere ricordato per la trama sofisticata ed accattivante, soprattutto se si tiene ben presente il fatto che riportare sul grande schermo l'enorme complessità dell'Universo Marvel, con le sue centinaia di trame e sotto trame, non è certo lavoro semplice e banale.

Bisogna ammettere, però, come i Disney/Marvel Studios, siano riusciti a trovare una chiave di lettura che risulta fruibile per un gran numero di spettatori: la comicità.

Strano a dirsi, ma l'elemento comico, espresso soprattutto attraverso la personalità e il carisma di alcuni personaggi, diventa un fattore importante tanto quanto quello tecnico/artistico.

Molti personaggi sono resi decisamente più comici e simpatici rispetto alla loro controparte cartacea! Tale scelta stilistica è risultata vincente: lo spettatore non assiste “solo” a due ore di rocamboleschi e mirabolanti combattimenti, ma si lascia andare, spesso, a genuine risate figlie delle perfette dinamiche d'interazione tra alcuni personaggi.

Impossibile, ad esempio, non sorridere durante la sequenza del VIDEO sottostante, in cui ogni super eroe prova ad impugnare ed alzare il martello di Thor nella più classica esibizione di mascolinità e testosterone in eccesso del maschio medio; dal punto di vista cinematografico, la sequenza è perfetta e funzionale: spezza la tensione tra un combattimento ed un altro, e fa si che lo spettatore si rilassi preparandosi al meglio per la nuova ed imminente orgia di immagini.

I super eroi acquisiscono così uno spessore “umano”, non sono semplicemente delle icone irraggiungibili ma creano empatia con il pubblico, risultando simpatici ed interessanti al di là delle loro prodezze soprannaturali.

Continua...

1 lug 2015
Copyright © 2017 iMasterArt S.r.l. ‐ All rights reserved. Tutti i diritti relativi ad immagini e video pubblicati sono dei rispettivi aventi dirittoNote legali