Enki Project, intervista a Gabriele Votta - iMasterArt

Enki Project, intervista a Gabriele Votta

Il lavoro del leader

Questa intervista a Gabriele Votta, leader per il progetto Enki del Master in Advanced Digital Artist livello II, ci da una visione, dal punto di vista dell'allievo, del grande lavoro che è stato realizzato dall'Accademia insieme ai suoi studenti.

Domanda

Come vi siete trovati a lavorare in gruppo?

Risposta

Molto bene! Ho avuto fortuna con l'assegnazione dei compagni e nonostante le diversità di pensiero e di formazione siamo riusciti a trovare punti in comune che vergessero in direzione di un progetto gradito a tutto il team. Dalla mia squadra ho sempre richiesto sincerità, serietà e professionalità senza privarci di risate e momenti scherzosi!

Domanda

Ritenevate la vostra preparazione all’altezza del progetto che vi era stato commissionato?

Risposta

In ogni gruppo vi erano differenziazioni di ruolo in base alla specializzazione dei componenti, ma io come lead ho dovuto passare dal disegno alla modellazione, allo sculpting, persino all'engine di gioco, facendo da jolly. E due anni fa non sapevo neanche usare photoshop! Ora mi sento un CG generalist, quando prima di frequentare iMasterArt non avevo neanche mai sentito questo termine! Molto ci ha dato l'Accademia e molto ce lo siamo presi da soli, lavorando sodo.

Domanda

Quali sono state le difficoltà riscontrate?

Risposta

Le più grandi difficoltà sono state incontrate affrontando il discorso organizzativo e della regia. Col primo si intende come muoversi in una produzione, come far lavorare più persone con ruoli diversi contemporaneamente, come gestire i miei compagni, come gestire il tempo all'interno del periodo di produzione. Per quanto riguarda invece la regia i problemi son sopraggiunti semplicemente per una mancanza di esperienza nella realizzazione dello storyboarding, fotografia, montaggio video, audio, sceneggiatura e dialoghi.

Domanda

La formazione ricevuta vi ha permesso di sviluppare il progetto in modo professionale?

Risposta

Ringrazio fortemente iMasterArt per aver trasmesso al sottoscritto la mole di informazioni che ora accompagnano il mio percorso artistico-lavorativo. Una grande opportunità perchè il mio occhio artistico è attirato da molto altro, anche dalla fotografia, dalla regia e dal montaggio. Questo fa sì che io, dopo questa esperienza, ricerchi la bellezza delle immagini e non solo il contenuto.

Domanda

Quali suggerimenti dareste ai futuri allievi che si troveranno ad affrontare un progetto simile?

Risposta

Siate umili, osservate i professori, siate spugne! Usate il motore della passione per fare grandi cose. Non lamentatevi se in due anni di corso non vi hanno insegnato 300 programmi, capite cosa deve fare la scuola e cosa dovete fare voi stessi. Non cercate di mostrare la vostra superiorità ai vostri compagni, il lead ha l'ultima parola e può decidere di usare un'idea meno (graficamente) bella, ma più convincente. Solo il lead ha la visione d'insieme, ascoltatelo perchè se il gruppo sprofonda è sua la responsabilità, ha l'ultima parola non perchè è più bravo, ma per evitare situazioni di indecisioni che rallenterebbero il work-flow. Il lead non è un boss, non dà ordini, supervisiona tutto il progetto a beneficio dell’intero progetto e del lavoro di tutti. Cercate di ascoltare tutte le idee e cercate di convincere il vostro gruppo a seguirvi, con rispetto senza generare stress. Le persone usciranno per quelle che veramente sono.

Gabriele Votta - leader per il Progetto Enki del Master in Advanced Digital Artist

9 ago 2015
Copyright © 2019 iMasterArt S.r.l. ‐ All rights reserved. Tutti i diritti relativi ad immagini e video pubblicati sono dei rispettivi aventi dirittoNote legali